Riceviamo quotidianamente moltissime domande da parte di tabaccai e distributori per tabaccherie di diventare rivenditori dei nostri prodotti, in particolare dei fiori di “Cannabis Light”. Siamo consapevoli del fatto che questo “nuovo business” stia ingolosendo tante persone e che tante piccole attivitá intravedano una possibilitá di risanare il proprio bilancio grazie al forte interesse sviluppato dai prodotti a base di “Cannabis Light”.
Ma é importante sottolineare come il percorso storico del tabacco e della Cannabis non siano di certo molto affini, se il tabacco produce una forte dipendenza e tanti danni fisici, la Cannabis allevia dolori, cura e non produce nessun tipo di dipendenza e non perché lo dicono gli antiproibizionisti ma perché tutti i piú recenti studi confermano questo.
Oggi le sigarette e i tabacchi in generale sono sottoposti al Monopolio di Stato, quindi la situazione attuale in Italia come nel resto del Mondo é che gli stati sono consapevoli dei danni fisici e sociali provocati dal tabacco (costi medici per cure delle malattie provocate dal tabagismo) ma ne permettono ugualmente la vendita applicando una “super tassa”.
Pensiamo che la “Cannabis Light” sia molto di piú di un’alternativa al tabacco, sembra infinitamente riduttivo infilarla nei tabaccai e proporla come sostituto di un bel pacchetto di Marlboro o comunque un prodotto affine, da infilare magari in una cartina insieme a del tabacco, perché di fatto esistono tanti altri modi di utilizzare i principi attivi benefici della Cannabis, come la vaporizzazione, che permette di sfruttare al massimo i benefici senza nessun effetto dannoso per la salute………e comunque é una pessima abitudine dettata dal proibizionismo quella di “tagliare” la Cannabis con il tabacco.
Creare quindi una rete di negozi “specifici”, informati, consapevoli, capaci di spiegare e creare un businnes un po’ piú etico se possibile, é quello che ci piacerebbe fare.
Perché in fondo, un po’ tutti i protagonisti di questa “nuova esperienza italiana”, sperano che questa sia solo la prima fase di un’apertura nei confronti della Cannabis, per arrivare ad una situazione in cui venga riconosciuta la pianta intera come risorsa per l’umanitá e non come risorsa per le mafie.
Sperando in una vicina regolamentazione da parte dello Stato riguardo alla vendita delle infiorescenze di “Cannabis Light” che ne riconosca la destinazione umana e metta quindi nelle condizioni tutti di operare nella massima chiarezza, continuiamo a lavorare per garantirvi il meglio.

 

I prodotti a base di CBD disponibili su questo sito sono derivanti dalla coltivazione di Cannabis sativa L. Non sono farmaci, né possono essere usati in sostituzione di farmaci. Tenere lontano dalla portata di bambini. Sono vietati ai minori di 18 anni.
II prodotti non contengono ingredienti dannosi per l’uomo. Ai prodotti non è applicato il dpr 309/90, non trattandosi di sostanze stupefacenti o psicoattive in quanto il THC contenuto è inferiore allo 0,5% e ai 5mg per grammo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Continuando con la navigazione ne consenti l’uso.
Entrando accetti cookie policy, privacy policy, termini e condizioni di vendita, e dichiari di essere maggiorenne.