Uno dei punti sui quali abbiamo sempre cercato di sensibilizzare i clienti è che la percentuale di CBD presente nelle inflorescenze di Cannabis legale non è tutto.

Quello che conta è la qualità di base del fiore, la sua fragranza e la presenza di tutto il bouquet di principi attivi e fitoelementi che lo compongono, la qualità della concia (processo di essiccazione), le modalità di conservazione

“Questa ganja è una bomba, CBD >30%”

Tantissimi negozi di Cannabis (online e non), in barba a qualsiasi logica, etica o nozione scientifica sponsorizzano prodotti con percentuali di principi attivi totalmente inventate e analisi provenienti da laboratori improvvisati.

Questo succede perché questi commercianti scorretti sono convinti che dire a un cliente che una tal erba Light sia “con elevatissime dosi di CBD” sia come dire “questa è come quella con alto THC, ti sballa”, quando in realtà la percentuale di THC presente nelle inflorescenze che si possono vendere in Italia, è sempre <0,5% e il CBD non ha alcun effetto psicotropo anche in dosaggi altissimi.

Lo schema è lo stesso del mercato nero “questa roba ti fa di brutto anche se è legale” ma non è questo il caso e non è questa l’ottica giusta se vogliamo avere una speranza di liberalizzazione del mercato, CBD e THC. Lo scopo finale non è “star fatti”, lo scopo è finalmente godere della Cannabis come pianta nella sua completezza e con tutte le sue sfaccettature.

Per fare un paragone non così azzardato, sarebbe come se i sommelier preferissero l’acool etilico puro al  Brunello di Montalcino perché ti ubriachi più in fretta.

Ribadiamo il concetto se non si fosse ancora capito: è impossibile che una pianta con una percentuale di THC massima dello 0,5% abbia una percentuale di CBD superiore al 18% (volendo essere generosi).

Come avevamo già spiegato infatti:

La percentuale reale di CBD presente nei fiori attualmente in commercio, non supera la percentuale del 15-18%.

Infatti, anche in California, tra gli strain con piú alto CBD ne troviamo alcuni con un rapporto di THC:CBD di 1:20, quindi con 1% di THC si arriva ad avere 20% di CBD.

Essendo in Italia legale un tasso di THC al di sotto dello 0,5%,  il CBD puó arrivare al 8-15% massimo, a seconda dello strain, in casi eccezionali dovuti a fenotipi particolari, 18%.

Più CBD non significa qualità maggiore

CBD più alto nelle inflorescenze non significa migliore qualità ed effetti (specialmente se poi questi valori sono inventati di sana pianta), chissà a quanti è capitato di ordinare online della Cannabis Light con promesse di CBD alle stelle e serate di relax psichedelico salvo poi vedersi arrivare una busta con dentro fiori muffi e sbriciolati.

In quel caso abbiamo da una parte un venditore che ha ottenuto di sbolognare merce stantia semplicemente alzando il valore di CBD sulla confezione invece che abbassare il prezzo, veramente un genio.

Dall’altra parte invece un consumatore abbindolato che probabilmente non comprerà mai più Cannabis Light.

Mercato e concorrenza etica

E’ anche per questo che con alcuni coltivatori stiamo inziando a fare un discorso, che ci piacerebbe che altri marchi di Cannabis Legale intraprendessero insieme a noi, per cercare di rendere questo mercato giovane più etico e al servizio del consumatore, che è la nostra unica risorsa per sperare di ampliare e stabilizzare il mercato.

Il nome del progetto è FCT – Fair Cannabis Trade, se siete interessati vi rimandiamo all’articolo dove ne parliamo.

Intanto noi di GaneshCBD stiamo sulla sponda del fiume e osserviamo, cercando di offrire sempre il prodotto migliore che riusciamo a trovare al giusto prezzo e con analisi disponibili e visibili per tutti; da quando il mercato è nato 2 anni fa tanti concorrenti sono arrivati e sono passati, noi siamo rimasti e intendiamo farlo ancora a lungo.

News e info

CBD e insonnia: funziona?

Sempre più persone, secondo recenti studi di mercato, assumono CBD in varie forme per combattere l’insonnia e dormire meglio senza dover ricorrere a farmaci o ingredienti chimici. Questa sostanza ricavata dalla canapa ha infatti proprietà calmanti e...

leggi tutto

DIFFERENZA TRA INDICA E SATIVA

Scopriamo insieme una delle informazioni base che dovete conoscere riguardanti la Cannabis: differenza tra Indica e Sativa. SOTTOSPECIE DI CANNABIS SATIVA L.. Chiariamo innanzitutto che tutte le varietà di Cannabis esistenti sono delle sottospecie di...

leggi tutto

Comprare semi cannabis online sicuro o no?

Ci capita di avere a che fare con clienti che sono dubbiosi rispetto all’acquistare semi e cannabis CBD online con carta di credito, per paura della tracciabilità, la loro domanda è: “ Comprare semi cannabis online sicuro o no? ”. Vogliamo rassicurarvi:...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT: LA CASSAZIONE SI ESPRIME

Cosa cambia dopo la sentenza della cassazione sulla cannabis light? La risposta a questa domanda sembra essere: niente, dopo la sentenza della cassazione la cannabis light rimane un argomento controverso. Al di là del battage mediatico seguito alla...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT, SEQUESTRI E LIMITI THC

Un po' di chiarezza sui limiti del thc Come ormai da un anno a questa parte, ogni giorno ne sentiamo di nuove sulla situazione legislativa della Canapa in italia, sui limiti thc e sulle genetiche permesse. Vediamo di chiarire qualche punto; La legge...

leggi tutto

DA OGGI LA CANNABIS IN CANADA E’ LEGALE

La Cannabis in Canada si può acquistare nei negozi, tassata dal governo, e far crescere in casa Mercoledì 17 ottobre la vendita e il consumo a scopo ricreativo della cannabis in Canada sono diventati legali, il secondo stato al mondo ad applicare la piena...

leggi tutto

Marijuana legale, quando è reato.

Una circolare del ministero dell’Agricoltura fa chiarezza: produrre e vendere cannabis legale in Italia è legale. La legge sulla possibilità di produzione e consumo di marijuana legale era già in vigore dal 2017, ma restavano molti punti da chiarire....

leggi tutto

Cannabis e Social

La nuova frontiera della comunicazione sono i Social Network. Ormai tutti utilizzano i Social per dire la propria; dai semplici utenti, alle aziende, ai politici e addirittura i Mass Media utilizzano questi spazi virtuali per raggiungere più persone...

leggi tutto

Cosa sono i Terpeni?

I Terpeni sono una grande classe di composti organici presenti in natura; sono noti anche come isopreni e la loro struttura è basata su ripetizione di unità isopreniche (C5H8)x, con x>2. I Terpeni sono i principali costituenti della resina vegetale e degli...

leggi tutto
 

I prodotti a base di CBD disponibili su questo sito sono derivanti dalla coltivazione di Cannabis sativa L. Non sono farmaci, né possono essere usati in sostituzione di farmaci. Tenere lontano dalla portata di bambini. Sono vietati ai minori di 18 anni.
II prodotti non contengono ingredienti dannosi per l’uomo. Ai prodotti non è applicato il dpr 309/90, non trattandosi di sostanze stupefacenti o psicoattive in quanto il THC contenuto è inferiore allo 0,5% e ai 5mg per grammo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Continuando con la navigazione ne consenti l’uso.
Entrando accetti cookie policy, privacy policy, termini e condizioni di vendita, e dichiari di essere maggiorenne.