Come mai esistono piante di Cannabis che hanno effetti psicotropi mentre altre varietà no? Le piante con alto valore di CBD sono la stessa cosa della normale Ganja? Come fanno i coltivatori ad “abbassare” i valori di THC?

Scopriamo insieme quali sono le genetiche di Cannabis legale, da dove vengono, come mai sono legali e come sono ottenute.

Canapa da fibra, canapa da seme e canapa… da fiore

La Canapa da fibra altro non è che Cannabis Sativa L. selezionata in modo da ottenere piante alte e ricche di rami e fibra; le fibre vegetali che si producono con le piante di Cannabis sono molto apprezzate e utilizzate sin dall’antichità per produrre tessuti, carta, materiali da costruzione e per l’industria.

Un’altra grandissima risorsa della Cannabis sono i suoi semi, ricercati nell’industria alimentare e cosmetica per la produzione di olii e integratori alimentari, vista l’alta concentrazione di Omega-3, vitamine e sostanze benefiche.

Negli anni successivi alla proibizione della Cannabis scienziati botanici di tutto il mondo hanno sviluppato in laboratorio una serie di varietà di canapa che fossero utilizzabili a scopo industriale ma che non fossero problematiche a livello legale: dovevano contenere percentuali minime di THC per poter essere coltivate.

Vista l’importanza della canapa, tramite tecniche di ingegneria genetica e incroci di varietà, si è riusciti infine a stabilizzare queste piante in modo che fornissero, a seconda della necessità industriale, tanta fibra o tanti semi ma inflorescenze poco dense e resinose.

Quali sono le genetiche di cannabis legale

Alla base di questi ibridi ci sono le varietà autoctone (o Landrace) che già da secoli sono state selezionate per la loro utilità pratica, dagli anni ‘20 in poi l’obiettivo dei botanici è stato quello di stabilizzare ulteriormente queste genetiche in modo da “azzerare” (per quanto possibile) i livelli di THC e permettere coltivazioni intensive.

Carmagnola ed Eletta Campana, per esempio, sono varietà autoctone italiane conosciute fin dall’antichità e sfruttate per la loro alta produttività di materiale da fibra, si tratta infatti di piante di Cannabis Sativa che crescono anche più alte di 4m.
In origine erano apprezzate anche per le loro proprietà psicoattive e curative sin da tempi antichissimi, tuttavia questo retaggio è stato quasi completamente perso nel lavoro di ibridazione.

Alla stessa maniera nell’Europa dell’est sono da sempre conosciute e sono state affinate le varietà Kompolti e Tiborszallasi per le stesse finalità.

La varietà FINOLA invece è un’altra varietà a fioritura rapida discendente delle piante di Cannabis Ruderalis che crescono nell’Europa Settentrionale e in Russia, queste sono piante autofiorenti ermafroditi che maturano rapidamente (da eredità Ruderalis) in 9/10 settimane e forniscono una ricca produzione di semi.

Questa varietà è stata creata in laboratorio appunto per essere utilizzata allo scopo di raccogliere grandi quantità di semi utili per l’industria alimentare e cosmetica.

Una fortunata intuizione

E’ per questa ragione che queste varietà sono state le prime ad essere messe in commercio come “Cannabis Light”. Qualcuno ha avuto l’idea di inscatolare e rivendere la “biomassa”, ovvero le inflorescenze che, non utili a scopo industriale,  prima venivano lasciate sul campo ed eliminate. Questo perchè contenevano livelli di THC sotto i limiti consentiti dalla legge.

In questo modo i consumatori hanno iniziato ad acquistare Cannabis in maniera legale, niente di qualitativamente eccelso ma sicuramente un’apertura al mercato.
Tecnicamente non c’è nessuna differenza tra una cima sfilacciata e asciutta di “canapone” con THC allo 0,1% e una succulenta cima di Gorilla con THC 20% grondante resina: sono entrambe inflorescenze di Cannabis.

E’ chiaro però che tra biomassa e una bella cima di Ganja profumata passa una bella differenza in termini di proprietà organolettiche, profumo, aspetto, quantità e qualità dei principi attivi benefici.

Rapporto THC/CBD

A partire dagli anni 90 in Svizzera, Spagna, USA e Canada, sono state isolate delle varietà di Cannabis da fiore a basso contenuto di THC ma alto contenuto di CBD, con rapporto THC/CBD 1:1.

Se adesso questo rapporto ci fa sorridere (negli USA siamo arrivati ad avere piante con rapporto 1:20), in quei tempi non era così scontato, sono stati fatti quindi incroci e selezioni in modo da abbassare i livelli di THC e alzare i livelli di CBD per creare genetiche utili a scopo medico, utilizzabili da chi ha un’intolleranza agli effetti psicotropi del THC, ma che mantenessero sapore, profumi, aspetto e fragranza di una buona cima di Skunk sensimilla.

Sono le stesse tecniche che hanno portato varietà di Cannabis a percentuali di THC stratosferiche, incrocio dopo incrocio, questa volta utilizzate per generare genetiche quali: Cannatonic, Dinamed, Harlequin e CBD Therapy.

In paesi dove la tolleranza rispetto alla Cannabis è superiore, segnatamente la Svizzera, molti breeder hanno lavorato a ibridi di altissima qualità che incorciano varietà a basso THC con genetiche storiche, creando dei veri e propri “cloni” come sapori e resa terpenica rispetto alle sorelle vincitrici di Cannabis Cup ma con valori di THC che stanno al di sotto dell’ 1% (comunque ancora troppo per le leggi Italiane).

Cannabis legale di alta qualità

Ecco che ci troviamo quindi ad avere l’opportunità di godere di inflorescenze di Cannabis di alta qualità rimanendo entro i limiti dettati dalla legge: profumate, ricche di terpeni e principi attivi.

La nostra ricerca tra produttori e coltivatori italiani cerca di premiare la qualità, tenendo sempre un occhio al prezzo finale che deve essere il giusto prezzo per il giusto prodotto.

Potete stare tranquilli che da GaneshCBD non troverete biomassa di FINOLA a 6€ al grammo.

News e info

CBD e insonnia: funziona?

Sempre più persone, secondo recenti studi di mercato, assumono CBD in varie forme per combattere l’insonnia e dormire meglio senza dover ricorrere a farmaci o ingredienti chimici. Questa sostanza ricavata dalla canapa ha infatti proprietà calmanti e...

leggi tutto

DIFFERENZA TRA INDICA E SATIVA

Scopriamo insieme una delle informazioni base che dovete conoscere riguardanti la Cannabis: differenza tra Indica e Sativa. SOTTOSPECIE DI CANNABIS SATIVA L.. Chiariamo innanzitutto che tutte le varietà di Cannabis esistenti sono delle sottospecie di...

leggi tutto

Comprare semi cannabis online sicuro o no?

Ci capita di avere a che fare con clienti che sono dubbiosi rispetto all’acquistare semi e cannabis CBD online con carta di credito, per paura della tracciabilità, la loro domanda è: “ Comprare semi cannabis online sicuro o no? ”. Vogliamo rassicurarvi:...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT: LA CASSAZIONE SI ESPRIME

Cosa cambia dopo la sentenza della cassazione sulla cannabis light? La risposta a questa domanda sembra essere: niente, dopo la sentenza della cassazione la cannabis light rimane un argomento controverso. Al di là del battage mediatico seguito alla...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT, SEQUESTRI E LIMITI THC

Un po' di chiarezza sui limiti del thc Come ormai da un anno a questa parte, ogni giorno ne sentiamo di nuove sulla situazione legislativa della Canapa in italia, sui limiti thc e sulle genetiche permesse. Vediamo di chiarire qualche punto; La legge...

leggi tutto

DA OGGI LA CANNABIS IN CANADA E’ LEGALE

La Cannabis in Canada si può acquistare nei negozi, tassata dal governo, e far crescere in casa Mercoledì 17 ottobre la vendita e il consumo a scopo ricreativo della cannabis in Canada sono diventati legali, il secondo stato al mondo ad applicare la piena...

leggi tutto

Marijuana legale, quando è reato.

Una circolare del ministero dell’Agricoltura fa chiarezza: produrre e vendere cannabis legale in Italia è legale. La legge sulla possibilità di produzione e consumo di marijuana legale era già in vigore dal 2017, ma restavano molti punti da chiarire....

leggi tutto

Cannabis e Social

La nuova frontiera della comunicazione sono i Social Network. Ormai tutti utilizzano i Social per dire la propria; dai semplici utenti, alle aziende, ai politici e addirittura i Mass Media utilizzano questi spazi virtuali per raggiungere più persone...

leggi tutto

Cosa sono i Terpeni?

I Terpeni sono una grande classe di composti organici presenti in natura; sono noti anche come isopreni e la loro struttura è basata su ripetizione di unità isopreniche (C5H8)x, con x>2. I Terpeni sono i principali costituenti della resina vegetale e degli...

leggi tutto
 

I prodotti a base di CBD disponibili su questo sito sono derivanti dalla coltivazione di Cannabis sativa L. Non sono farmaci, né possono essere usati in sostituzione di farmaci. Tenere lontano dalla portata di bambini. Sono vietati ai minori di 18 anni.
II prodotti non contengono ingredienti dannosi per l’uomo. Ai prodotti non è applicato il dpr 309/90, non trattandosi di sostanze stupefacenti o psicoattive in quanto il THC contenuto è inferiore allo 0,5% e ai 5mg per grammo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Continuando con la navigazione ne consenti l’uso.
Entrando accetti cookie policy, privacy policy, termini e condizioni di vendita, e dichiari di essere maggiorenne.