Da quando esiste il mercato della marijuana legale in Italia abbiamo assistito a un fiorire di marchi e prodotti che basavano tutta la loro comunicazione sulla quantità di CBD presente nelle proprie inflorescenze di marijuana legale sostenendo che la propria marijuana fosse più potente di quella della concorrenza.

Inizialmente qualcuno si limitava a sbagliare (per malizia o ignoranza) il calcolo per determinare la quantità di CBD presente nelle inflorescenze sommando CBD e CBDa sperando di far venir fuori un numero “grosso” che avrebbe certificato la superiorità assoluta della propria erba.

Qual è la marijuana legale più potente?

Cavalcando i numeri molti, specialmente online dove un consumatore non può valutare e guardare da vicino un fiore prima di acquistarlo, hanno iniziato a sparare percentuali dal 20% in su nelle descrizioni del loro catalogo, in modo da attirare i clienti all’acquisto.

Come dargli torto, d’altra parte perpetuavano le logiche che hanno accompagnato la vendita di Marijuana nel mercato nero e che hanno abituato il consumatore di Marijuana a ragionare sulla base di concetti del tipo “questa ti fa di brutto”, “questa è una bomba non ti rialzi dal divano”, come dire che automaticamente una Vodka da 40% del discount sia meglio di un Barolo millesimato perché la vodka del discount ti ubriaca prima.

Ed ecco che quindi per un venditore di Marijuana legale l’unica garanzia di qualità da poter trasmettere al consumatore è che la propria marijuana legale fosse la più potente in circolazione, ignorando qualsiasi nozione di buon senso, visto che, come abbiamo già spiegato, è impossibile che una Marijuana con limite di THC dello 0,5% possa superare il 18% di CBD.

Marijuana Legale CBD 8% o Marijuana legale CBD<30%?

Dopo che molti nel settore hanno iniziato ad alzare la voce contro questa presa in giro nei confronti del cliente, alcuni hanno iniziato a farsi furbi e anziché scrivere CBD 30% sulle proprie confezioni di Marijuana legale, hanno preso un testo di matematica e modificato la dicitura in CBD<30%, ovvero “CBD minore del 30%”.

Una sottigliezza, certo, ma una gran furbata perché se sugli scaffali il consumatore alle prime armi trova 2 barattoli, uno con scritto CBD 8% e l’altro con scritto CBD<30% al suo occhio balzerà sicuramente il numero superiore, pilotando l’acquisto verso quella che secondo una banale scala numerica appare “più forte”.

Dall’altra parte abbiamo un produttore onesto che, a costo di fatica e impegno nel cercare di essere trasparente col pubblico, viene prevaricato da una pratica furbetta di un concorrente scorretto. Questo perché in Italia il mercato della Marijuana legale è deregolamentato ed azzoppato da leggi che non consentono una giusta e completa comunicazione del prodotto.

GaneshCBD offre solo Marijuana legale di alta qualità

Per quanto ci riguarda l’unico simbolo che vogliamo che sia riconoscibile sul nostro barattolo è quello del nostro marchio, non un numero inventato per fare marketing da mercatino, perché quello che vogliamo comunicare al cliente è che la qualità non si basa su un numero.

La qualità si basa su centinaia di campioni di Marijuana legale valutati uno a uno, scelti per il loro profumo, per il loro aroma, per il loro aspetto, per la presenza o meno di prodotti che ne modifichino le qualità, che non sappiano di fertilizzante, che siano conciate alla perfezione, senza muffe, semi e fogliame in eccesso.

Tracciabilità del prodotto

Poi vengono le analisi, analisi che pubblichiamo per intero scaricabili nella scheda del prodotto ma che servono unicamente a certificare che il lotto del prodotto sia entro i limiti di legge. Non ha alcun senso vantare numeri inventati se poi dentro la confezione c’è un fiore che sa di fertilizzante.

Le analisi sono riferite a specifici lotti, questo garantisce una filiera di prodotto certificata e tracciata, il lotto di riferimento delle analisi delle nostre varietà di Cannabis è specificato sulle analisi provenienti da laboratori certificati che potete scaricare in ogni scheda di prodotto, sui barattoli e sulle fatture di acquisto del prodotto.

Vi sfidiamo a chiedere a questi commercianti scorretti che inventano percentuali di CBD delle analisi specifiche relative al prodotto che vendono: la maggior parte delle volte non avranno proprio analisi da mostrare o nella migliore delle ipotesi vi mostreranno un foglio con delle generiche analisi non riferite ad uno specifico lotto in commercio.

Sui nostri barattoli è segnato il lotto di riferimento, e le analisi sono aggiornate di volta in volta per ogni singolo lotto, una spesa per noi, che però garantisce una filiera controllata e un prodotto di qualità per il cliente.

Marijuana legale che sballa

Vogliamo inoltre specificare che una ipotetica Marijuana con CBD altissimo non è “potente”, l’effetto della cannabis a basso tenore di THC non è psicotropo e gli effetti di un CBD al 20% non sono paragonabili a una Cannabis con THC al 20%.

L’effetto rilassante è dato dall’insieme dei principi attivi presenti e spesso variano da persona a persona: l’insieme di terpeni, principi attivi, percentuali di CBD e THC combinate contribuiscono con il cosiddetto “effetto entourage” ad avere effetti differenti da persona a persona, per cui per qualcuno può essere meglio la Gelato, altri possono preferire la Fruit Cake, altri ancora la Cannatonic

Per quanto ci riguarda non facciamo le gare sulle percentuali, anche se possiamo garantirlo: le inflorescenze di Marijuana legale di Ganesh sono con CBD<100%, ma lasciamo che siano altri a scriverlo sul barattolo.

 

News e info

CBD e insonnia: funziona?

Sempre più persone, secondo recenti studi di mercato, assumono CBD in varie forme per combattere l’insonnia e dormire meglio senza dover ricorrere a farmaci o ingredienti chimici. Questa sostanza ricavata dalla canapa ha infatti proprietà calmanti e...

leggi tutto

DIFFERENZA TRA INDICA E SATIVA

Scopriamo insieme una delle informazioni base che dovete conoscere riguardanti la Cannabis: differenza tra Indica e Sativa. SOTTOSPECIE DI CANNABIS SATIVA L.. Chiariamo innanzitutto che tutte le varietà di Cannabis esistenti sono delle sottospecie di...

leggi tutto

Comprare semi cannabis online sicuro o no?

Ci capita di avere a che fare con clienti che sono dubbiosi rispetto all’acquistare semi e cannabis CBD online con carta di credito, per paura della tracciabilità, la loro domanda è: “ Comprare semi cannabis online sicuro o no? ”. Vogliamo rassicurarvi:...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT: LA CASSAZIONE SI ESPRIME

Cosa cambia dopo la sentenza della cassazione sulla cannabis light? La risposta a questa domanda sembra essere: niente, dopo la sentenza della cassazione la cannabis light rimane un argomento controverso. Al di là del battage mediatico seguito alla...

leggi tutto

CANNABIS LIGHT, SEQUESTRI E LIMITI THC

Un po' di chiarezza sui limiti del thc Come ormai da un anno a questa parte, ogni giorno ne sentiamo di nuove sulla situazione legislativa della Canapa in italia, sui limiti thc e sulle genetiche permesse. Vediamo di chiarire qualche punto; La legge...

leggi tutto

DA OGGI LA CANNABIS IN CANADA E’ LEGALE

La Cannabis in Canada si può acquistare nei negozi, tassata dal governo, e far crescere in casa Mercoledì 17 ottobre la vendita e il consumo a scopo ricreativo della cannabis in Canada sono diventati legali, il secondo stato al mondo ad applicare la piena...

leggi tutto

Marijuana legale, quando è reato.

Una circolare del ministero dell’Agricoltura fa chiarezza: produrre e vendere cannabis legale in Italia è legale. La legge sulla possibilità di produzione e consumo di marijuana legale era già in vigore dal 2017, ma restavano molti punti da chiarire....

leggi tutto

Cannabis e Social

La nuova frontiera della comunicazione sono i Social Network. Ormai tutti utilizzano i Social per dire la propria; dai semplici utenti, alle aziende, ai politici e addirittura i Mass Media utilizzano questi spazi virtuali per raggiungere più persone...

leggi tutto

Cosa sono i Terpeni?

I Terpeni sono una grande classe di composti organici presenti in natura; sono noti anche come isopreni e la loro struttura è basata su ripetizione di unità isopreniche (C5H8)x, con x>2. I Terpeni sono i principali costituenti della resina vegetale e degli...

leggi tutto
 

I prodotti a base di CBD disponibili su questo sito sono derivanti dalla coltivazione di Cannabis sativa L. Non sono farmaci, né possono essere usati in sostituzione di farmaci. Tenere lontano dalla portata di bambini. Sono vietati ai minori di 18 anni.
II prodotti non contengono ingredienti dannosi per l’uomo. Ai prodotti non è applicato il dpr 309/90, non trattandosi di sostanze stupefacenti o psicoattive in quanto il THC contenuto è inferiore allo 0,5% e ai 5mg per grammo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza. Continuando con la navigazione ne consenti l’uso.
Entrando accetti cookie policy, privacy policy, termini e condizioni di vendita, e dichiari di essere maggiorenne.